Chi siamo

Il Catalogo Italiano dei Periodici ACNP è gestito da ABIS – Università di Bologna, in collaborazione con il CNR di Roma. Allo sviluppo collabora anche il Comitato Biblioteche ACNP (CBA), composto da rappresentanti delle biblioteche che aderiscono al catalogo e gruppi di lavoro specifici.

Il catalogo ha avuto origine dall’Archivio Collettivo Nazionale dei Periodici (ACNP) ed è nato negli anni ’70 per iniziativa dell’ISRDS-CNR. Il catalogo contiene le descrizioni bibliografiche delle pubblicazioni periodiche possedute da biblioteche dislocate su tutto il territorio nazionale e copre tutti i settori disciplinari.

Per facilitare l’aggiornamento del catalogo è stato acquisito e memorizzato l’intero repertorio delle pubblicazioni periodiche registrate dall’ISSN International Centre. L’Agenzia ISSN assegna un numero standard (International Standard Serial Number) alle pubblicazioni serie che le individua in modo univoco e questo costituisce uno strumento di lavoro prezioso per i bibliotecari che possono “catturare” la descrizione bibliografica di periodici non presenti nel catalogo.

Ad integrazione delle risorse informative interne e per completare la documentazione sui periodici è stato realizzato un archivio di spogli integrato con il catalogo ACNP all’interno di un unico applicativo. La procedura consente di passare in modo del tutto trasparente dalla ricerca sul catalogo dei periodici alla ricerca sugli spogli e viceversa. E’ possibile anche accedere direttamente alla maschera di consultazione degli spogli dal Repertorio articoli, di cui fanno parte, circa 9 milioni articoli, gran parte dei quali provenienti dal Current Contents dell’ISI. I dati del Current Contents dell’ISI sono stati acquisiti fino al 2001; dal 2002 è stato attivato un collegamento con il server ERL di Boston.

La storia del Catalogo: dalle origini a oggi

40 anni in pochi minuti

E' il video realizzato per ricordare i 40 anni di ACNP e ripercorre brevemente la storia del catalogo dalle origini fino alla realizzazione del nuovo opac.

Non perdere questo contenuto. Accetta i cookie di YouTube.

Rivedi le tue preferenze

Accetta i cookie